Oggi parliamo invece di quella che è la realtà della zona che più seguiamo a livello di compravendite immobiliari ad Asti che confina con la provincia di Torino (Castelnuovo Don Bosco, Moncucco Torinese, Berzano San Pietro, Buttigliera d’Asti e Aramengo) fino a circa 15 Km. verso Asti (cosiddetto Basso Monferrato). Si tratta di una zona prevalentemente collinare con costruzioni tipiche delle zone rurali quindi cascinali sia indipendenti che frazionati in case di corte. Ovviamente nei centri più grandi come Castelnuovo Don Bosco si trovano, anche appartamenti in condomini, villette a schiera e ville indipendenti di nuova o recente costruzione. Il mercato immobiliare Asti degli ultimi anni ha risentito ovviamente della crisi con performance al ribasso anche del 30/40% in meno rispetto ai prezzi di 10 anni fa. Oggi la situazione pare in controtendenza, con un aumento significativo della richiesta di immobili in acquisto e, di conseguenza, un aumento del numero di compravendite immobiliari grazie appunto ai prezzi che dovrebbero aver toccato oramai i minimi storici. Quindi la ricerca dei potenziali acquirenti è mirata prevalentemente a soluzioni indipendenti su 3 e 4 lati soprattutto per chi decide di trasferirsi dalla città, mentre il mercato interno opta anche per soluzioni meno indipendenti (tipo case di corte) e per gli appartamenti. Le soluzioni già ristrutturate sono quelle preferite proprio perché sono più convenienti rispetto a quelle da ristrutturare (una ristrutturazione oggi, con le nuove normative, costa parecchio e, a lavoro finito, per i prezzi medi della zona, si rischia di spendere molto di più rispetto alle soluzioni già abitabili). Esistono soluzioni per tutte le tasche (come potete vedere sul nostro sito www.errebiimmobiliare.it) con prezzi a partire da 20.000 euro fino a un milione di euro, anche se la fascia più richiesta e venduta è quella che va dagli 80.000 ai 150.000 euro.